Il presente sito utilizza i cookie tecnici, ma anche i cookie di terze parti per assicurare la migliore esperienza di navigazione. Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma è possibile disabilitare i cookie statistici e di profilazione nella Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione o chiudi il banner acconsenti all’utilizzo di tutti i cookie.

STATUTO E REGOLAMENTO

Statuto 2012 - del Golf Club Trieste

scarica il documento: "statuto golf trieste 2012.pdf"


REGOLAMENTO INTERNO - del Golf Club Trieste

scarica il documento: "REGOLAMENTO INTERNO 2012.pdf"

Il presente regolamento ha lo scopo di integrare con norme d'applicazione quanto prevede lo Statuto Sociale


LA DIREZIONE

  1. Come stabilito dall'art. 13 dello Statuto Sociale e con le modalità elettorali previste, il Consiglio Direttivo prevede la nomina delle seguenti cariche specifiche: Presidente, Vice Presidente, Presidente della Commissione Sportiva, Tesoriere, responsabile della Clubhouse, responsabile del campo e responsabile del settore giovanile.
    Oltre a quanto previsto dallo Statuto sono singolarmente attribuiti al Presidente e/o Vice Presidente ed al Tesoriere ed al responsabile della funzione i poteri del Consiglio Direttivo per tutte le questioni che rivestono carattere d'urgenza.
    Tali decisioni saranno poi sottoposte al Consiglio Direttivo per ratifica.
  2. Il Presidente della Commissione Sportiva dirige tutta l'organizzazione sportiva del Club e ne redige un programma annuale che farà approvare dal Consiglio Direttivo e sarà sua cura organizzare e dirigere, in collaborazione con il Responsabile del settore giovanile ed i Professionisti, ogni attività sportiva, agonistica e promozionale.
  3. Al Tesoriere è affidata la contabilità generale, compila i bilanci preventivi e consuntivi. Assicura il regolare svolgimento delle attività amministrativa, finanziaria, tributaria, fiscale ed assicurativa con i relativi adempimenti di Legge.
    Dispone i pagamenti dopo aver accertato la validità delle spese in accordo con i singoli responsabili.
    Vigila sull'andamento dell'esazione dei canoni, nel caso in cui un Socio si renda moroso, deciderà quali eventuali azioni intraprendere.
  4. Il Segretario è responsabile di far applicare ai Soci ed agli ospiti le direttive del Consiglio Direttivo e dei responsabili di funzione e ne ha l'autorità.
    In particolare cura la corrispondenza del Club, dirige il servizio di Segreteria, raccoglie le richieste dei Soci, redige i verbali delle riunioni del Consiglio Direttivo, nelle quali funge da relatore. È responsabile del registro dei Soci. Gestisce in via normale le pubbliche relazioni.
  5. Il Consiglio Direttivo si riunisce di massima, una volta al mese, salvo impedimenti della maggioranza dei suoi componenti. Le deliberazioni prese verranno messe a verbale dal Segretario; che sarà siglato nella seduta successiva da almeno tre membri del Consiglio Direttivo.
    I verbali non sono a disposizione dei Soci. Le delibere che interessano i soci, potranno venire esposte all'albo e/o sul sito WEB per almeno sette giorni.
    L'art. 5 dello Statuto Sociale regola l'ammissione dei nuovi Soci. I membri del Consiglio Direttivo non possono proporre nuovi Soci. Le domande di nuova ammissione verranno vagliate dal Consiglio Direttivo una volta al mese.


I SOCI

  1. I soci sono tenuti alla stretta osservanza dello Statuto Sociale, dei Regolamenti della Federazione Italiana Golf, del presente Regolamento e delle delibere degli Organi Sociali.
  2. I soci devono mantenere un contegno che sotto ogni profilo sia consono al prestigio del Circolo in campo e nei locali della clubhouse. In particolare i soci si devono attenere ad un comportamento, un linguaggio ed un abbigliamento che in nessun modo possa arrecare fastidio od offese ai compagni di gioco o ad altri.
    Tutti devono osservare reciproco e amichevole rispetto nei confronti degli altri Soci e dei loro ospiti.
    Chiunque arrechi danni alle proprietà del Club è tenuto alla refusione degli stessi, nei tempi e nei modi stabiliti dal Consiglio Direttivo
    Eventuali violazioni devono essere segnalate al Consiglio Direttivo.
  3. Il Circolo aderisce alla FIG, pertanto valgono tutte le regole che la stessa stabilisce in materia di attività sportiva, ivi compreso l'obbligo della presentazione del certificato medico comprovando l'idoneità allo svolgimento di attività sportiva, come richiesto dalle leggi vigenti; in assenza di detto certificato viene inibito lo svolgimento dell'attività sportiva.
  4. I soci sono tenuti, entro i termini previsti dal Consiglio Direttivo, al pagamento del canone sociale, della tessera FIG – Federazione Italiana Golf e di altri eventuali oneri accessori.
    Ai soci non in regola con il pagamento del canone, nella data richiesta, verranno addebitati una penale e gli interessi di mora a norma di Legge.


OSPITI

  1. I soci ordinari del Club hanno la facoltà di invitare ospiti a frequentare il campo da gioco. In tali occasioni l'ospite potrà usufruire di uno sconto del 50% sul greenfee intero in vigore. Tale agevolazione potrà essere applicata per un massimo di cinque volte l'anno per ciascun ospite a prescindere dal socio che l'inviterà. Il pagamento del 50% del greenfee sarà a carico del Socio. I Soci familiari, juniores, aspiranti non possono portare ospiti sul percorso salvo deroga del Consiglio Direttivo.
    È comunque facoltà del Consiglio Direttivo rifiutare come ospiti quelle persone che, a suo insindacabile giudizio, ritiene non gradite nel Club.
  2. Per i giocatori soci di altri Circoli, affiliati alla FIG od a Federazioni Estere, possono essere adottate limitazioni sulla frequenza del percorso di golf, sia in occasioni di gare, sia durante i weekend ed i periodi di maggiore affollamento.


CLUB HOUSE

  1. La sede sociale è riservata esclusivamente ai soci del "Golf Club" e dei loro ospiti. Hanno pure diritto di frequentarla i soci di altri circoli italiani e stranieri, se regolarmente tesserati alle rispettive federazioni, ed anche ai Professionisti italiani ed esteri.
  2. Esclusivamente i soci ordinari potranno invitare persone di loro conoscenza nella sede sociale, non iscritte alla FIG; l'invito non potrà essere offerto a persone la cui iscrizione al Golf Club Trieste sia stata respinta o che dal circolo stesso siano stati espulsi. Per ogni invito, ciascun socio, dovrà annotare nome e cognome degli ospiti nell'apposito registro presso la Segreteria, ed inoltre presentare i medesimi, almeno ad un membro del Consiglio, se presente. Tali inviti potranno essere attuati per un massimo di cinque volte l'anno, a prescindere dal socio che l'inviterà.
  3. È facoltà del Consiglio Direttivo di concedere a personalità sportive o pubbliche l'autorizzazione a frequentare la Clubhouse. L'autorizzazione è annuale ed è legata all'effettivo incarico della suddetta personalità.
  4. Gli inviti cumulativi e contemporanei per più di otto persone non socie, anche per il solo uso del servizio ristorante, devono ottenere preventivo nulla osta da parte del Consiglio Direttivo o del Responsabile dalla Clubhouse.
  5. Un socio può richiedere di riservare la sede sociale o parte di essa. Il Consiglio Direttivo vaglierà la richiesta, compatibilmente alle esigenze del Club e determinerà un contributo per spese straordinarie, nella misura stabilita, a favore del circolo.
  6. I figli dei soci, di minore età e non giocatori potranno accedere alla sede sociale soltanto nelle ore diurne (non oltre le ore 20 salvo nel periodo estivo) sotto la sorveglianza e la responsabilità dei genitori o dell'accompagnatore. Il Consiglio Direttivo potrà sospendere la frequenza del circolo per un periodo da determinarsi qualora il comportamento di taluni minori fosse di pregiudizio all'ordinato svolgimento della vita sociale.
  7. L'uso degli spogliatoi è riservato esclusivamente ai soci ed agli ospiti giocatori ed ai professionisti, iscritti alle relative federazioni.
  8. Gli armadietti degli spogliatoi restano in uso privato dei soci che abbiano pagato la quota di assegnazione ed il relativo canone. Qualora un socio cessi di far parte del sodalizio il suo armadietto verrà assegnato senza alcun rimborso ad un altro socio richiedente, seguendo l'ordine cronologico delle domande. Le domande vanno consegnate alla segreteria.
  9. Negli armadietti non possono essere custodite merci deperibili, prodotti infiammabili esplosivi maleodoranti. Il Consiglio Direttivo potrà chiedere di vuotare e lasciare aperti gli armadietti per procedere a disinfestazioni o lavori. Se il Socio non vi provvederà nel termine richiesto, il Consiglio Direttivo disporrà comunque della loro apertura. Il ripristino dei danni arrecati agli armadietti, per forzatura di serratura, lucchetto od altro, verrà addebitato al Socio.
    Qualora gli armadietti risultassero occupati arbitrariamente, il Consiglio Direttivo provvederà alla loro apertura e, dopo averne custodito il contenuto, nella soffitta, per 15 giorni non sarà più responsabile per gli eventuali ammanchi.
  10. Negli spogliatoi è vietato depositare od abbandonare vestiario, attrezzi e/o qualsiasi altro materiale.
    I Soci, in regola con il pagamento dell'armadietto, possono conservare al di fuori dell'armadietto, le sole scarpe da golf.
    Ogni mercoledì mattina l'addetto agli spogliatoi rimuoverà quanto fuori gli armadietti, che provvederà a depositare nella soffitta senza alcuna responsabilità del sodalizio.
  11. Gli spogliatoi non sono custoditi, e il Consiglio Direttivo non risponde per indumenti, oggetti e valori sottratti, mancanti o scambiati.
  12. Il servizio bar, salvo disposizioni del Consiglio Direttivo, sarà aperto nel periodo invernale e autunnale dalle ore 09.00 – alle 19.30; nel periodo estivo dalle 8.30 alle 20.30; mentre nelle giornate di gara anticiperà l'apertura di almeno mezz'ora della prima partenza. Le ordinazioni saranno servite con precedenza ai soci che avranno effettuato la prenotazione. La prenotazione è obbligatoria per il servizio di cena e dovrà essere richiesta entro le ore 15.00 della giornata alla quale viene fatto riferimento – salvo disponibilità da parte del Gestore del ristorante.
  13. Il parcheggio delle autovetture è riservato ai soci effettivi e deve essere effettuato ordinatamente sull'apposito piazzale adiacente la palazzina sociale. È vietato posteggiare nella zona davanti la palazzina stessa, fatta eccezione per gli autoveicoli autorizzati allo scarico di merci e vettovaglie per il tempo necessario a tale scopo. È vietato inoltre posteggiare in ogni parte nel perimetro del campo di gioco con l'esclusione degli addetti ai lavori.
  14. I parcheggi non sono custoditi. Il Consiglio Direttivo ed il Sodalizio NON rispondono per danni, furti, incidenti e/o atti vandalici.
  15. È proibito portare cani in Club House e nel piazzale antistante la stessa anche se tenuti al guinzaglio e di piccola taglia.
  16. È preciso dovere di tutti i soci attenersi a tutte le altre disposizioni interne che verranno rese note, di volta in volta, dal Consiglio Direttivo, mediante affissione all'albo sociale.
  17. Ogni socio deve provvedere al pagamento di quanto da lui dovuto ai professionisti, al caddie master e al gestore del bar-ristorante, dietro semplice presentazione della nota predisposta, al massimo entro la fine del mese in corso.
  18. Ai coniugi dei Soci è sempre consentita la libera e completa frequentazione della sede sociale, ed è pure consentita la partecipazione alle manifestazioni sociali, escluse le Assemblee.
  19. È severamente vietato fumare dalle ore 0 alle 24.00, all'interno della club House, degli spogliatoi e del deposito sacche.


SALA CARTE

  1. La sala carte è riservata ai Soci ed ai loro ospiti che dovranno essere registrati (art. 2 Club House) in segreteria sull'apposito libro degli ospiti Il Consiglio Direttivo potrà limitare l'accesso ai non soci e potrà prevedere un fee d'ingresso.


DEPOSITO SACCHE

  1. Solo i Soci sono autorizzati ad "accedere al deposito sacche". Per una migliore gestione del servizio i giocatori non possono lasciare nel deposito più di una sacca ed un set di bastoni. A persona. Il Circolo non risponde di attrezzature e bastoni sottratti, mancanti o scambiati.
    I bastoni dei soci non possono essere utilizzati in prova senza l'autorizzazione specifica del proprietario, comunicata al caddie master
    Il deposito sacche serve esclusivamente per custodire le mazze ed i carrelli ed in genere le attrezzature per il gioco del golf. Non è pertanto permesso depositare nella stanza oggetti e materiali non attinenti, ingombrando il deposito.
    Nel caso un socio si assentasse per più di 30 giorni è invitato ad avvisare, preventivamente, il caddie master dell'assenza.


GOLF CARTS

  1. Solo i soci Ordinari possono utilizzare nell'ambito del Golf Club Trieste golf carts di loro proprietà a condizione che:
    • il proprietario abbia ottenuto l'autorizzazione dal CD all'utilizzo del proprio cart
    • il proprietario abbia stipulato una polizza assicurativa per i danni causati dalla circolazione del golf cart, che preveda un massimale non inferiore a € 750.000 (settecentocinquantamila) di cui copia deve essere depositata in Segreteria;
    • il golf cart risponda a tutte le seguenti caratteristiche:
    • motore elettrico
    • colore verde, blu, champagne o bianco,
    • nessuna forma di pubblicità
    • i cart non potranno essere utilizzati a fini di lucro
    • non sono consentite comproprietà
    • i cart potranno essere utilizzati solo dai proprietari e dai loro familiari
  2. Il socio del Circolo potrà acquistare un nuovo golf cart solo se in possesso del posto cart nell'apposito rimessaggio golf carts. Ciascun cart ha un posto assegnato nel deposito golf carts. Non è consentito il rimessaggio dei golf cart in altre zone del comprensorio del Club.
    I soci che acquistano il cart da un altro socio non acquisiscono alcun diritto sul posto cart nel rimessaggio golf carts e pertanto non saranno autorizzati all'utilizzo di un nuovo cart. I posti cart nel rimessaggio golf cart sono regolamentati dall'apposita graduatoria depositata in segreteria e all'albo sociale. (V. all 1)
  3. Il parcheggio dei golf cart non è custodito, il Consiglio Direttivo ed il Sodalizio NON rispondono per danni, furti, incidenti e atti vandalici.
    Eventuali danni provocati dai carts alle proprietà del Club od all'eventuale passeggero o a persone, il proprietario è tenuto alla refusione dei danni nei tempi e nei modi stabiliti dal Consiglio Direttivo
  4. La guida dei golf cart è consentita ai maggiorenni o ai minori se accompagnati da un maggiorenne.
    Il rimessaggio dei golf carts è riservato ai carts dei soci e del Club.

Il socio che incorre in violazione del presente regolamento potrà essere deferito dal Consiglio Direttivo al Collegio dei Probiviri per le eventuali sanzioni disciplinari previste dallo statuto (richiamo verbale, richiamo scritto, sospensione, esclusione).


REGOLAMENTO SPORTIVO

Ogni giocatore è tenuto a conoscere e rispettare le regole e le norme di etichetta del golf in accordo con il Royal and Ancient Golf Club of St. Andrews. Ogni giocatore è tenuto altresì a conoscere, rispettare le regole locali generali e temporanee emanate dalla Commissione Sportiva come pure le norme di comportamento di cui al presente regolamento.


ACCESSO AL CAMPO

  1. L'accesso al campo è riservato ai giocatori classificati in possesso di tessera federale dell'anno in corso e/o per gli stranieri di tessera del Club ed ai giocatori non classificati che abbiano ottenuto la specifica autorizzazione (carta verde-green card) rilasciata dalla segreteria o dal Circolo di provenienza, concessa previo parere favorevole di un professionista che abbia valutato sufficienti capacità di gioco e la conoscenza delle regole e delle norme di comportamento da parte del giocatore. È tuttavia consentito l'accesso al campo ai giocatori principianti accompagnati da un professionista. È facoltà della segreteria negare l'accesso al campo ai giocatori ospiti non classificati che non siano in grado di documentare il possesso di un handicap ed a coloro che non abbiano depositato presso di essa il certificato medico richiesto dalla Federazione Italiana Golf. I giocatori sono altresì responsabili del comportamento di eventuali accompagnatori non giocatori. I giocatori non classificati minori di anni 12, muniti dell'autorizzazione di cui sopra, potranno accedere al campo esclusivamente accompagnati da un adulto classificato che sarà personalmente responsabile del loro comportamento.


REGOLAMENTO PER L' ATTRIBUZIONE DELL' HANDICAP

  1. Al fine di ottenere l'attribuzione di un handicap ufficiale, i giocatori N.C. dovranno seguire la seguente procedura: superato l'esame obbligatorio sulle regole, i giocatori dovranno riportare uno score su di un percorso certificato, in gara a loro riservata o aperta (medal o stableford) su 18 buche o 9 buche, giocate consecutivamente; i seguenti punteggi sono necessari sul nostro percorso (v. all 2):
    • Uomini 32 punti Stableford
    • Donne 31 punti Stableford


ETICHETTA E COMPORTAMENTO

  1. L'accesso al campo di gioco è consentito solamente dopo aver effettuato la prenotazione sul modulo specifico in segreteria e/o ondine sul sito web. È vietato iniziare il gioco da buche diverse dalla 1 ed è obbligatorio seguire il percorso secondo il numero delle buche stesse. Salvo espressa preventiva autorizzazione della segreteria per la partenza dalla buca n° 10 . In ogni caso i giocatori provenienti dalla buca 9 avranno diritto di precedenza.
  2. È assolutamente vietato l'accesso al percorso di gioco durante la giornata di chiusura del Circolo e in caso di "Campo chiuso" – salvo autorizzazione specifica da parte del Consiglio Direttivo.
  3. Sono vietate le partite con più di quattro giocatori, in quanto non previste dalle regole del golf, salvo casi eccezionali che richiedono sempre l'esplicita autorizzazione della Commissione Sportiva o della Segreteria
  4. La precedenza sul percorso, per le partite fuori gara è determinata dalla velocità di gioco della partita. Un giocatore solo non ha alcun diritto di precedenza; in caso di ritardo deve anzi cedere il passo alla partita che segue.
  5. Nell'interesse comune, tutti i giocatori dovranno evitare ogni tipo di ritardo nel gioco; il termine di riferimento per determinare l'eventuale ritardo è sempre la partita che precede e mai quella che segue; quando la ricerca di una pallina si rivela difficoltosa, dovrà immediatamente essere concesso il passo alla partita che segue senza attendere i cinque minuti concessi dalle regole prima che la palla sia considerata persa.
  6. Terminato il gioco di una buca, il green deve essere immediatamente lasciato libero; a tal fine le sacche ed i carrelli vanno sempre lasciati ai lati del green in direzione della partenza successiva e mai davanti ad esso
  7. Nessun giocatore deve eseguire un colpo prima che tutti i giocatori della partita che precede siano a distanza di sicurezza ná mentre un altro giocatore sta a sua volta per giocare. Nel caso un giocatore vada a cercare la pallina al di fuori del percorso deve lasciare in posizione visibile la sacca o il cart.
  8. Da quando un giocatore ha preso posizione sulla palla nessuno deve disturbare o muoversi ná stare vicino o dietro la palla o la buca.
  9. È obbligatorio un comportamento corretto sia in campo che nelle vicinanze, evitando assolutamente urli, il lancio di bastoni o di altri oggetti ed il turpiloquio.
  10. L'utilizzo di telefoni cellulari è tollerato durante le giornate feriali (escludendo la suoneria) mentre è vietato durante le giornate di gare.
  11. Prima di lasciare un bunker ogni giocatore deve rastrellare la sabbia eliminando ogni traccia del suo o altrui passaggio e del colpo eseguito, collocando poi il rastrello nella parte laterale del bunker più lontana dalla linea normale di gioco.
  12. Le zolle (divot) staccate da un giocatore o da altri dovranno essere immediatamente rimesse a dimora e pressate sul terreno.
  13. Ogni danno arrecato al green dall'impatto delle palle (pitch-mark) deve essere immediatamente riparato con idoneo apposito attrezzo ed eventuali ulteriori danni al green vanno comunque riparati prima di lasciarlo.
  14. È vietato fare pratica sul percorso con più di due palline e comunque in ogni caso in cui la ripetizione di un colpo, non giustificata dalle regole, possa in qualsiasi modo ritardare il gioco della partita che segue. È vietata la pratica al di fuori dei settori espressamente destinati ad essa. Sul putting green e nelle vicinanze di esso è vietato praticare con bastoni diversi dal putt.
  15. Sono vietati i colpi di prova sui tee di partenza; eventuali movimenti di prova devono essere effettuati a lato del tee stesso e comunque senza arrecare danni al manto erboso e senza ritardare lo svolgimento del gioco.
  16. È vietato utilizzare palline del campo pratica al di fuori dei luoghi preposti alla pratica.
  17. È obbligatorio per tutti i giocatori fumatori dotarsi di apposito portacenere onde evitare che residui delle sigarette/sigari siano abbandonati sui campi. Qualsiasi tipo di rifiuto deve essere riposto negli appositi cestini.
  18. Solo ai Soci è permesso di portare i cani nel Golf Club. Lungo il percorso di gioco i cani sono ammessi esclusivamente nei giorni feriali purchè non siano previste gare. I cani dovranno comunque essere tenuti costantemente al guinzaglio. È vietato il passaggio di cani nei bunkers o sui greens. Gli accompagnatori dei cani dovranno raccogliere gli escrementi del loro cane .Gli accompagnatori dei cani dovranno essere sempre in possesso degli appositi strumenti per la raccolta degli escrementi solidi : la mancanza comporterà l‘ allontanamento del cane dal Golf Club. È obbligatorio evitare qualsiasi tipo di disturbo che gli animali possano arrecare al regolare svolgimento dell'attività sportiva o della vita sociale del Club.
  19. L‘utilizzo dei cart è consentito esclusivamente ai maggiori di anni 18° o di minori accompagnati da un maggiorenne. Eventuali deroghe potranno essere autorizzate dalla Commissione Sportiva previo assenso dei genitori. I guidatori dovranno seguire la segnaletica specifica relativamente al percorso e comunque non potranno avvicinarsi ai greens e ai bunkers e ai tee di partenza oltre ad una ragionevole distanza per evitare alcun danno agli stessi.
    • I CART È CONSENTITO TRANSITARE SOLO NEL ROUGH E ATRAVERSARE I FAIRWAY A 90 GRADI PER RAGGIUNGERE LA BUCA SUCCESSIVA
    • I CART NON È CONSENTITO TRANSITARE IN AVANTGREEN MA DOVRANNO FERMARSI NEI POSTI SEGNALATI ED IN MANCANZA DELLA SEGNALETICA 30m PRIMA
    • BUCA 11: I CART NON È CONSENTITO ENTRARE NEL ROUGH DI SINISTRA
    • BUCA 16: I CART NON È CONSENTITO PASSARE TRA L'AIUOLA E L'INIZIO GREEN
    • BUCA 17: I CART DEVONO FERMARSI ALL'USCITA DELLA STRADINA E NON DEVONO ARRETRARE FINO AL TEE DELLA 17
    • IL CONDUNCENTE È RESPONSABILE DEI DANNI CAUSATI SIA AL PERCORSO, SIA ALLE PERSONE (GIOCATORI E NON) CHE AL GOLF CART DI PROPRIETÀ DEL CIRCOLO
    N.B. I conducenti che non dovessero rispettare queste norme dopo un primo avvertimento saranno inibiti all'uso del cart e non avranno diritto ad alcun rimborso.
  20. Tutti i giocatori ed eventuali accompagnatori od ospiti, sia sul campo di gioco, che nel percorso di pratica (Campo pratica, putting green, pitching green) dovranno avere un abbigliamento e calzature consoni alla etichetta del Gioco del Golf. È vietato l' utilizzo di scarpe con i chiodi. Non è consentito giocare in blue jeans limitatamente nelle giornate di gara.
  21. Campo Pratica: tutte le regole relativamente all' etichette sul campo di gioco sono da considerarsi valide ed applicabili anche al Campo Pratica. Nel Campo Pratica è inoltre vietato fumare e l' utilizzo dei telefoni cellulari. Si raccomanda inoltre di limitare al massimo ogni rumore compreso il tono di voce per evitare disturbo agli altri giocatori (v. all 3).


GARE

  1. Le modalità di iscrizione alle gare, gli orari di partenza ed i provvedimenti in caso di rinuncia sono disciplinati dallo specifico regolamento emanato dalla Commissione Sportiva ed affisso in bacheca, che fa parte integrante del presente regolamento sportivo (v. all 4).


PROVVEDIMENTI DISCIPLINARI

  1. La Commissione Sportiva tramite la segreteria ed il personale delegato, curerà il rispetto delle norme contenute nel presente Regolamento ed attiverà le procedure previste dallo Statuto in caso di violazione di dette norme.
  2. È comunque interesse e dovere di ogni socio farsi parte diligente per eliminare gli inconvenienti derivanti dal mancato rispetto da parte di altri soci o di ospiti delle regole di comportamento sopra elencate, segnalando i comportamenti difformi, tempestivamente in segreteria o alla Commissione Sportiva.

 

L'Applicazione ed il controllo del presente Regolamento e delegata alla Segreteria.


NOTA

Il presente Regolamento potrà essere modificato dal Consiglio Direttivo in base alle esigenze riscontrate nel Club.

 

REGOLAMENTO ELETTORALE

I soci che desiderano proporsi per le elezioni alle varie cariche sociali devono attenersi alle seguenti norme:

  1. Le richieste dei candidati e delle liste alle cariche sociali devono essere depositate in segreteria almeno tre giorni prima di quello fissato per lo svolgimento delle elezioni.
    Le liste sono puramente orientative e il voto viene attribuito alle singole persone. I soci morosi non possono candidarsi per le cariche sociali.
  2. Tali richieste devono essere firmate dai singoli candidati alle elezioni, i quali accetteranno in tal modo la candidatura,
  3. I nominativi singoli e le liste pervenuti alla segreteria nei termini e con le modalità indicati verranno immediatamente affissi all' albo Sociale, affinché i Soci ne vengano a conoscenza,
  4. Non è ammessa l' affissione e la distribuzione di elenchi non notificati in precedenza in segreteria, oppure in qualsiasi modo contrastanti con le norme del presente regolamento elettorale.

 

ALLEGATO 1 - REGOLAMENTO GOLF CARTS

Norma per l'assegnazione dei posti cart

La graduatoria verrà stilata in base al seguente principio:

  • 1 punto per ogni anno di anzianità al Club
  • 0,5 punto per ogni anno superiore ai 65 anni di età
  • a parità di punteggio prevarrà l'età del richiedente
  • dopo ogni assegnazione del posto cart la graduatoria verrà revisionata

All'assegnazione del posto cart dovrà essere versata la quota una tantum di € 1.000,00 più i dodicesimi del canone annuo.

 

ALLEGATO 2 - GIOCATORI NC

Accesso al campo e regolamento per l'ottenimento dell'hcp

PER GIOCARE E/O PRATICARE I GIOCATORI DEVONO ESSERE IN POSSESSO DI UN CERTIFICATO MEDICO VALIDO.

  • giocatori alle prime armi potranno accedere al campo solo se accompagnati da un giocatore con hcp
  • dopo aver ottenuto l'autorizzazione del Maestrodi accesso al campo potranno accedervi liberamente anche da soli. L'autorizzazione dovrà essere firmata dal Maestro in Segreteria.
  • dopo l'autorizzazione del Maestro bisogna sostenere un esame di Regole e di Etichettache consente l'iscrizione alle gare NC. Questo esame viene sostenuto in occasione del Corso Esame che viene organizzato dagli istruttori federali.
  • per conseguire l'hcpi giocatori dovranno ottenere in gare su 18 o 9 buche, riservate agli NC (oppure nelle gare aperte agli NC) dei risultati come specificato qui di seguito:
    • SIGNORI ALMENO 32 punti Stableford
    • SIGNORE ALMENO 31 punti Stableford

Ps. Si ricorda che le gare riservate agli N.C. sono predisposte in coda alle gare del calendario (salvo diversa comunicazione della segreteria).

Si prega di dare conferma della partecipazione alla gara N.C. in segreteria. Gli orari di partenza saranno definito dopo le ore 17.00 del giorno antecedente la gara.

 

ALLEGATO 3 - REGOLAMENTO CAMPO PRATICA

L'uso del campo pratica è riservato a tutti i Soci ed agli Ospiti.

Le sole persone autorizzate ad impartire lezioni od insegnamenti in campo pratica e sul percorso, con o senza compenso, relativi al gioco del golf sono i Maestri professionisti autorizzati dal Circolo.

È proibita la pratica al di fuori dei settori espressamente destinati ad essa.

È tassativamente vietatogiocare con palline del campo pratica sui percorsi da golf.

È tassativamente vietato raccogliere le pallinedirettamente dal campo pratica. Il rifornimento delle palline di pratica può avvenire esclusivamente attraverso l'apposita macchina distributrice.

I Soci e gli Ospiti dovrebbero riportare presso le macchine distributrici i cestelli vuoti ed evitare di parlare ad alta voce.

L'accesso al campo praticaper gli Ospiti deve avvenire previa registrazione e pagamentoin Segreteria della quota di ingresso.

Le due postazioni all'inizio e alla fine della tettoia del Campo Pratica sono riservate ai Maestri: le stesse possono essere utilizzate dai Soci solo nel caso in cui non vi si svolgano lezioni impartite dal Maestro stesso.

Il comportamento dei Soci deve essere improntato alla massima correttezza e disponibilità per la migliore civile convivenza, rispettoso delle altrui esigenze e conforme alle norme della buona educazione.

Il Consiglio Direttivo ha la facoltà di prendere provvedimenti disciplinari verso coloro che non rispettino questo regolamento.

 

ALLEGATO 4 - REGOLAMENTO ISCRIZIONI GARE E ORARI DI PARTENZA

CHIUSURA ISCRIZIONI ALLE GARE ore
(del giorno antecedente la gara)
14.00
ORARI DI PARTENZA ALL'ALBO ore
(del giorno antecedente la gara)
17.00
  • le iscrizioni si fanno mediante registrazione del proprio nominativo nell'apposita scheda all'Albo sociale, oppure telefonando alla segreteria
  • sulla scheda "iscrizione gara" non si devono fare cancellazioni e/o modifiche
  • la disdetta di un'iscrizione deve essere comunicata alla segreteria tempestivamente
  • giocatori che, senza giustificato motivo, disdicono l'iscrizione dopo che sono stati esposti all'Albo sociale gli orari delle partenze, saranno tenuti ugualmente a pagare la tassa di iscrizione
  • le iscrizioni tardive, per le quali verrà predisposta una lista d'attesa, saranno soddisfatte compatibilmente con le eventuali disponibilità e comunque ad insindacabile giudizio della Commissione Sportiva
  • predisposto l'orario di partenza, non verranno considerate richieste di modifiche allo stesso
  • gli orari di partenza delle gare a più categorie saranno fatti tenendo in considerazione la categoria di appartenenza e cambiando a rotazione la sequenza delle categorie
  • le partenze miste di categoria potranno essere fatte se il numero di giocatori sarà insufficiente a completare le partenze di una categoria. Ove ciò si verificasse i giocatori mancanti verranno sostituiti dai giocatori della categoria successiva
  • la richiesta di uno specifico orario di partenza potrà essere soddisfatta soltanto per rilevanti motivi e comunque ad insindacabile giudizio della Commissione Sportiva
Golf Club Trieste