Il presente sito utilizza i cookie tecnici, ma anche i cookie di terze parti per assicurare la migliore esperienza di navigazione. Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma è possibile disabilitare i cookie statistici e di profilazione nella Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione o chiudi il banner acconsenti all’utilizzo di tutti i cookie.

NEWS

THE RIDER IS BLUE!

THE RIDER IS BLUE!

Articolo di - Giovedì 1 Ottobre 2020

La Rider Cup torna a tingersi di Blu dopo due anni di dominio Verde: è questo il verdetto al termine dei due giorni di gara che sono andati in scena a Padriciano nell’ultimo weekend di settembre.

Un trionfo netto e meritato senza precedenti nella storia della Coppa, frutto delle sagge scelte dei due strateghi: il capitano Massimo Iesu e il vice-capitano Luca Longo, che hanno saputo scegliere i giocatori più in forma e formare coppie affiatate.

Nel corso della sfida tra le due squadre sono andati in scena ben 16 match a coppie: 8 con formula Fourball e 8 con formula Foursome; il risultato finale è stato uno schiacciante 11,5 a 4,5 (il mezzo punto viene attribuito in caso di match pareggiato) per lo squadrone Blu.

Nel freddo improvviso di sabato mattina i Blues si sono portati subito in vantaggio di un incontro, lasciando presupporre per il giorno seguente un duello ben più combattuto: fondamentale è stata la diciottesima buca vinta dalla coppia Parmeggiani-Bardelli che ha lanciato di fatto la squadra al comando.

Bell’allungo poi nel pomeriggio, chiusosi 3-1 grazie alle schiaccianti vittorie delle coppie Tomsich-Nika, Scropetta-Ziodato e Corso-Davanzo; a poco è servito lo scatto d’orgoglio degli straordinari Pacorini-Salich.

Molto equilibrata la Quattro Palle di domenica mattina, terminata con un bel pareggio per 2-2. Alle facili vittorie di Guidolin-Di Pretoro (Team Verde) e Leonardi-Tomsich (Team Blu) hanno risposto sudando sette camicie Grandesso-Pacorini (Verde) e Scropetta-Parmeggiani (Blu).

All’ultimo giro di boa il Team Verde dei capitani Henry Fonda & Mauro Santoni si presentava così indietro di tre match con quattro ancora a disposizione per sognare la grande rimonta.

Non sono stati però di quest’avviso i fantastici 8 scelti per la finale: Corso-Davanzo, Scropetta-Bardelli, Tomsich-Sussa De Zotti e Nika-Parmeggiani sono scesi in campo agguerriti e non hanno lasciato scampo ai rivali.

Sul green della diciotto il “Conte” Iesu ha potuto così sollevare la Coppa per la prima volta da capitano, riportando i Blues sotto di 3-2 nell’eterna sfida con il Team Verde.

La Storia della Rider Cup continua…

Golf Club Trieste